Vendono sesso ma poi lo derubano: divieto di ritorno in città per due straniere in trasferta
sfruttamento-prostituzioneA Monopoli la Polizia di Stato ha deferito all’Autorità Giudiziaria per furto due rumene domiciliate a Foggia. Alcuni giorni fa, due giovani donne nella centralissima Piazza Vittorio Emanuele hanno adescato un sessantenne del posto, proponendogli una prestazione sessuale in cambio di un compenso. Dopo aver pattuito il compenso, il terzetto si è allontanato a bordo dell’automobile dell’uomo appartandosi in una zona periferica. Al termine, l’uomo ha riaccompagnato le donne in centro e si è allontanato, ma poco dopo si è accorto di essere stato derubato del portafogli e di un monile d’oro. Quindi si è recato presso il Commissariato dove ha raccontato e denunciato l’accaduto. Le laboriose indagini hanno consentito agli inquirenti di individuare le due ragazze che sono state deferite all’Autorità Giudiziaria e nel contempo è stato proposto per loro il divieto di ritorno per tre anni nel comune di Monopoli.
E sempre a Monopoli la Polizia di Stato ha denunciato  un nigeriano per resistenza a Pubblico Ufficiale. L’uomo è stato segnalato al 113 da alcuni avventori di un Centro Commerciale come persona sospetta che si aggirava intorno a delle autovetture parcheggiate. Immediatamente sul posto una volante ha individuato e fermato l’uomo
che dapprima  si è rifiutato di fornire le proprie generalità e poi spintonando i poliziotti ha cercato di fuggire. Anche in questo caso è stato proposto il divieto di ritorno per tre anni nel comune di Monopoli

© 2016, redazione. All rights reserved.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here