Valle d’Itria Basket: il vice presidente della Valle d’Itria Basket Martina Donatello Ancona non nasconde il suo entusiasmo per la stagione vissuta fin ora e si aspetta un finale di stagione ancora con sorpresa: “Conquistare i play off è come aver vinto il campionato”. A cominciare da domani, domenica 29 marzo, quando al PalaWojtyla arriva Il Globo Isernia, penultimo in classifica con soli 6 punti.

anconaDalla salvezza alla conquista dei play off il passo non è stato semplice,  ma di sicuro vibrante, intenso, emozionante. Mai nulla per scontato,  non  si parlerebbe di basket altrimenti.  Cosa le è piaciuto di questa stagione? “Sono tanti gli aspetti positivi da sottolineare, non voglio dire tutti per non essere presuntuoso. A partire dai ragazzi, formidabili, che hanno sputo dimostrare un grande attaccamento alla maglia e voglia di raggiungere questo obiettivo; le vittorie contro Agropoli, Palermo, che io ritengo a tutt’oggi essere la più completa del girone, e , soprattutto, la metamorfosi fin troppo evidente da inizio campionato. Sono cresciuti e i risultati si sono visti ad ogni gara.” Aspetto non secondario  se si considera la prima esperienza per molti di loro, nel campionato di serie B. “Hanno dimostrato duttilità e predisposizione al lavoro, sia individuale che di gruppo, crescendo come professionisti e con grande spirito di squadra. Non sempre è facile trovare uno spogliatoio unito come questo.” Una scommessa quella della panchina che il vice del presidente Schiavone ha detto già vinta. “Coach Russo, ha svolto un ottimo lavoro, si vede dall’organizzazione difensiva, dal modo in cui tiene la squadra in campo, dalle scelte non sempre facili. Siamo soddisfatti del lavoro che ha fatto.” l’avvocato ancona fa anche parta della cordata societaria, fatta di amici di una vita che quest’anno hanno deciso di stare accanto del presidente Schiavone, per appoggiare e sviluppare il suo progetto. “ Si , siamo amici innanzitutto, che hanno sposato senza un progetto in cui crediamo che ha già solide fondamenta. Riusciamo a dialogare trovando punti in comune su ogni argomento di discussione, segno di una grande sintonia e voglia di collaborare per un unico obiettivo, il bene della nostra società e del basket in generale.” E , a proposito di questo, non ha mai nascosto il desiderio di puntare sul settore giovanile per poter lanciare qualche atleta in prima squadra. “il nostro settore giovanile sta ottenendo buoni risultati in tutte le categorie, mi piacerebbe che dal vivaio uscissero buoni atleti da lanciare nella prima squadra, così come accaduto per, Fedele, Di Bello e quest’anno Caroli e Camassa. . E su questo dobbiamo lavorare tutti noi che ci occupiamo di basket a Martina”. Ritornando al campionato, superato l’ostacolo Bisceglie, adesso cosa si aspetta. “solo di continuare a divertirci, raggiungere i play off è come vincere il campionato, e credo di riassumere il pensiero di dirigenti, addetti ai lavori, e i tifosi che stanno dimostrando  un entusiasmo che mancava da anni. L’ ho visto nei momenti positivi e soprattutto nei momenti negativi. L’augurio e quello di una palazzetto gremito, ma sono sicuro che ci riusciremo.”

(intervista a cura dell’ufficio stampa della Valle d’Itria Basket – Due Esse)

© 2015, redazione. All rights reserved.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here