A seguito alla fusione di WIND e 3 si è aperta la porta del bel Paese  per un altro gestore di telefonia che farà il suo ingresso entro inizio 2018. Confedercontribuenti segnala le prime stranezze.

Il quarto gestore di telefonia mobile sarà  Free Mobile, un operatore telefonico francese che fa parte del gruppo Iliad, azienda fondata da Xavier Niel, che  in Italia si chiamerà ho.mobile”.

Questo gestore si è sempre contraddistinto per la sua natura low-cost: infatti a dicembre 2013 è stato il primo operatore francese a rendere disponibile gratuitamente la frequenza 4G, scatenando una guerra al ribasso tra gli altri gestori francesi.

condizioni free mobile francia

 

“Consultando il sito ufficiale francese oltre a leggere tariffe a prima vista molto accattivanti scorrendo sui dettagli si leggono già delle stranezze: Sardegna e Sicilia  pur essendo isole  sono comunque Italia ma vengono inserite separatamente. La stessa cosa anche per le Isole elleniche. Le nazioni sono inserite due volte creando illusione e confusione nel numero dei paesi raggiungibili. Ci auguriamo che gli errori gravi finiscano con la geografia. Confidiamo nei controlli che sempre contraddistinguono l’Italia  e che sia garantita pertanto la massima chiarezza, trasparenza a garanzia per gli utenti e della  leale concorrenza” – interviene Carmelo Finocchiaro presidente nazionale di Confedercontribuenti.

A molti sarebbe sfuggita la “pecca geografica”  nelle offerte della compagnia telefonica d’oltralpe ma come sempre Confedercontribuenti si è dimostrata attenta nella segnalazione a tutela del contribuente.

© 2017, Mariangela Palmisano. All rights reserved.

Condividi
Previous articleRegione Puglia, ricerca personale
Next articleAlberobello, centenaria operata all’ospedale di Putignano con esito positivo
Mariangela Palmisano
Guida turistica dal 1992, giornalista da luglio 2016 e madre di 3 figli (ufficialmente disoccupata). Diplomata come Operatore turistico. Ho iniziato a scrivere senza avere censure e evitando papiri enormi grazie a mia cugina poetessa (defunta) Angela Palmisano nel 1997 su un bollettino della associazione da lei fondata, “l’occhiazzurra” di cui ora ne sono presidente. Sia nella professione di guida che in quella di giornalista cerco di mettermi nei panni dell’utente. Attualmente sono anche responsabile nazionale comunicazione e ufficio stampa della Confedercontribuenti Nazionale nonché responsabile nazionale Confedercontribuenti-Turismo.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here