Strisce blu a Martina Franca: IdeaLista contesta il nuovo piano dei parcheggi che prevede posti a pagamento
strisce blu“Città in tilt e nessuna prospettiva futura di miglioramento”, così commentano il nuovo piano della sosta urbana gli esponenti del partito di opposizione di Idealista.Il nuovo piano dei parcheggi redatto dal duo Ancona-Lasorsa, rispettivamente sindaco e suo vice, e sostenuto da questa Amministrazione Comunale non piace proprio a nessuno. – dichiarano i rappresentanti del movimento politico martinese  di centro.destra. –  Si prevedono nuove strisce blu, ovvero parcheggi a pagamento, lungo l’estramurale e contemporaneamente, anche se non è ancora chiaro con quali strumenti, lo stop alla sosta dei veicoli in tutto il centro storico”. IdeaLista dichiara di conoscere bene quali siano le necessità del centro storico, così come anche le ataviche criticità legate all’assenza di aree a parcheggio nella nostra città: “questa Amministrazione, invece, anziché pensare a realizzare nuove aree a parcheggio, smettendola di fare falsi annunci su Via Bellini o completando quelle opere attese da anni e costate una barca di soldi come il parcheggio di Viale Europa, pensa ancora una volta di spremere il portafoglio dei cittadini aumentando i parcheggi a pagamento e danneggiando i residenti, quei commercianti e quelle attività che in questo particolare momento di crisi economica fanno di tutto per stringere i denti per andare avanti”, aggiungono. E ancora: “ma questa amministrazione non ha mai avuto a cuore le esigenze del popolo delle partite iva e, secondo quanto quotidianamente dimostrato, neppure quelle dei cittadini, scegliendo di passare alla storia come l’Amministrazione delle tasse. Le scelte del duo Ancona-Lasorsa e della loro Amministrazione stridono fortemente con quanto sostenuto dai cittadini in questo momento che chiedono soluzioni più serie e lungimiranti sul fronte del tema dei parcheggi e che vedono in altre questioni le priorità politiche di cui questa Amministrazione dovrebbe occuparsi e farsi finalmente carico”. Ironicamente, i rappresentanti del partito di Marraffa e Castellana si chiedono: “Non c’è altro da fare in questo momento se non pensare ad aumentare il numero di posti auto a pagamento? A chi giova questo provvedimento? Non ci sono altre priorità? Non avete altre soluzioni? Perché non venite in Consiglio Comunale a raccogliere anche il nostro contributo politico? Sempre ammesso che lungo l’asse Ancona-Lasorsa siano tutti d’accordo anche nella loro stessa maggioranza di sinistra”.

© 2015, redazione. All rights reserved.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here