Il Sindaco di Cisternino, Donato Baccaro, è tornato ad esprimersi sulla nota vicenda della “Strada dei Colli”, l’opera che da alcuni anni fa discutere maggioranze e opposizioni e che giace incompleta a cavallo dei territori di Cisternino e Ostuni in attesa di completamento.

“Non è uno stradone ma il completamento di un opera esistente . ha affermato, aggiungendo che un buon amministratore deve fare scelte che vadano nella direzione del bene della comunità e non già delle esigenze di pochi”.

Il primo cittadino ha ricordato che il 26.11.2012 inoltrò al Presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, ed agli uffici competenti dello stesso Ente, una comunicazione nella quale richiedeva indicazioni ed indirizzi amministrativi nella prospettiva di una possibile rivisitazione progettuale che tenesse conto delle particolari condizioni locali e ambientali in funzione di una migliorata viabilità e relativa fruizione del paesaggio. Il 15 aprile 2013 la Regione rispondeva suggerendo di rimodulare la piattaforma stradale introducendo soluzioni innovative.
“ Non siamo di fronte ad una nuova strada che “spaccherebbe” la Valle d’Itria – aggiunge – bensì all’allargamento di una strada comunale esistente e la cui progettazione rispetta l’orografia del territorio”. Tale allargamento interessa una fascia di soli 5 chilometri, e non ci sarà la distruzione di un migliaio di alberi secolari, come qualcuno avrebbe paventato, ma soltanto il reimpianto di circa 200 piante, la maggior parte delle quali non secolari. Si cercherà inoltre di rivedere alcune criticità e rendere l’opera combatibile con il territorio e con l’ambiente.

© 2014, redazione. All rights reserved.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here