Sorpreso a spacciare mentre era affidato ai servizi sociali: arrestato dai Carabinieri. Sequestrati 300 grammi di droga e 380 euro in contanti

DROGA CON CCIeri pomeriggio, personale della Stazione Carabinieri di Crispiano ha arrestato, in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, Pontrelli Angelo, 52enne, pregiudicato del luogo, attualmente affidato in prova ai servizi sociali.

I Carabinieri, attraverso la consueta attività informativa sul territorio, nei giorni scorsi avevano appreso che l’uomo fosse dedito ad un’intensa attività di spaccio. Pertanto, nella mattinata di ieri hanno predisposto uno specifico servizio di osservazione nei pressi di un immobile nel quale si riteneva che l’uomo potesse detenere lo stupefacente. I risultati non si sono fatti attendere, perché dopo alcune ore i militari hanno notato il pregiudicato crispianese raggiungere, guardingo, la porta di un locale seminterrato di proprietà del genitore defunto ed accedervi con le chiavi in suo possesso. Gli operanti, a quel punto, hanno deciso di fare irruzione nel piccolo vano ed effettuare un’accurata perquisizione del luogo e della persona controllata. L’attività di ricerca ha portato al rinvenimento, in uno dei numerosi secchi contenenti materiale per l’edilizia, dapprima una busta contenente due panetti di hashish, del peso di 100 grammi ciascuno, poi due involucri in cellophane termosaldati all’estremità, con all’interno un complessivo di ben 200 grammi di eroina. Sulla persona dell’indagato, invece, è stata rinvenuta e sequestrata la somma contante di 380,00 euro, considerata provento dell’attività illecita di spaccio.
PONTRELLIL’uomo è stato quindi arrestato con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, aggravata dalla sua attuale condizione di sottoposto a misure di alternative, e successivamente condotto presso la Casa Circondariale di Taranto, su disposizione del P.M. di turno, Dr.ssa Filomena DI TURSI. Lo stupefacente, opportunamente sequestrato, sarà sottoposto ad analisi chimiche per la determinazione del principio attivo, a cura del Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti del Comando Provinciale dei Carabinieri di Taranto.

 

© 2015, redazione. All rights reserved.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here