Gran finale per il 18° Festival del Cabaret. Si chiude stasera, 24 agosto (ore 21 e 30), nell’atrio di palazzo ducale,  a Martina Franca, la kermesse comica organizzata dall’associazione culturale “Sirio”. I complimenti del sindaco: “la manifestazione è ormai un punto di riferimento”
BazUna chiusura in bellezza con tanti big della risata e con la finale del concorso per i comici emergenti. L’attesa maggiore è montata sulla presenza di Gene Gnocchi, che riceverà dalle mani del sindaco Franco Ancona il premio alla carriera “Città di Martina Franca”. Un riconoscimento dovuto per uno dei massimi esponenti della comicità surreale, sempre sulla cresta dell’onda. Proprio il sindaco di Martina Franca ha voluto esprimere, alla vigilia, parole d’elogio per il Festival del Cabaret.
“E’ una delle invarianti – ha detto Franco Ancona – su cui poggia la cultura e il turismo del nostro territorio. E’ un punto di riferimento per gli artisti e una vetrina per i giovani. Il nostro ringraziamento va all’associazione ‘Sirio’, che porta avanti con grandi sacrifici l’evento. Tanti maestri della comicità, dei quali, in questi anni, abbiamo onorato la carriera, si sono innamorati di Martina grazie al Festival. Certemente sarà così anche per Gene Gnocchi, al quale, con grande piacere, assegneremo il premio Città di Martina Franca”.
gene gnocchiTornerà a Martina nelle vesti di ospite Marco Bazzoni, conosciuto come Baz, un autentico colosso del cabaret. Il comico sassarese è particolarmente legato al Festival martinese, dove ha vinto nel 2005, ottenendo la “consacrazione” di Gianfranco Funari. Con la stessa forza si sta imponendo nell’olimpo del cabaret televisivo Dino Paradiso, altro ospite di giornata, e fresco vincitore del Festival: per lui ci sarà la passerella d’onore e avrà il compito di passare il testimone al nuovo vincitore. Infine, a chiudere il quadro degli ospiti il gruppo leccese degli “Scemifreddi”, già visti nelle precedenti serate, con le loro incursioni sulla “moda”. Alla conduzione ci sarà la simpatica coppia Mauro Pulpito-Barbara Foria, bravi a tirare le fila nelle prime due serate del Festival. Gli accompagnamenti musicali saranno affidati ai “Tribemolle”.
Ci saranno i verdetti della giuria, che nella serata finale si arricchirà della presenza di Attilio Romita, giornalista Rai, che sarà copresidente con Michele Totti, produttore di “Colorado”: a loro il compito di proclamare il vincitore assoluto, ma anche di assegnare il premio della critica. Insomma, la 18esima edizione dle Festival del Cabaret, chiuderà in bellezza, o in “dolcezza”, in linea con l’immagine di una kermesse che ha voluto degnamente festeggiare questa importanze ricorrenza. I botteghini resteranno chiusi: l’atrio sarà gremito in ogni ordine di posto.

© 2014, redazione. All rights reserved.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here