Nel pomeriggio di ieri nel barese il personale della Squadra Mobile, coadiuvato da equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine “Puglia Settentrionale”, nel corso di una specifica attività di contrasto predisposta, nel quartiere San Paolo, a seguito dei recenti episodi armati, ha eseguito numerose perquisizioni tra le quali alcune nei confronti di soggetti ritenuti esponenti di rilievo del clan “Telegrafo”. Durante l’operazione sono finiti in manette, in flagranza di reato, T. A. di anni 22, M. F. di anni 24, L. L. di anni 24, V. C. di anni 38 e C. G. di anni 40, un vero gruppo organizzato con l’accusa di detenzione e porto di armi da fuoco, comuni e da guerra, con relative munizioni, nonchè ricettazione.

armiI giovani, tutti con precedenti penali sono stati sorpresi all’interno di un locale, protetto da porte blindate, sito in via De Giesi nel quartiere San Paolo. Dopo un iniziale tentativo di resistenza messo in atto dagli arrestati, gli agenti hanno fatto irruzione e perquisito il locale, all’interno del quale hanno rinvenuto armi di diverso genere frutto certamente di diversi furti: un fucile a pompa cal.12, una pistola semiautomatica cal.7,65
con matricola abrasa e completa di munizionamento, un revolver cal. 38 con matricola abrasa, revolver cal.357 magnum, una pistola semiautomatica Beretta mod. 92FS cal.9×19, in dotazione alle forze dell’ordine e oggetto di furto nel 2003, una pistolasemiautomatica Beretta mod. 98FS cal.9×21, con matricola abrasa, 12 cartucce cal.12.

Le armi prenetavano tutte munizioni interne, dunque pronte per essere utilizzate. Drante la retata è stato sequestrato anche un ciclomotore, parcheggiato nei pressi del locale, risultato anch’esso rubato. L’operazione, oltre ad indebolire il potenziale bellico del gruppo criminale  ha consentito, molto probabilmente, di interrompere una imminente azione armata alla quale il clan si preparava oltre all’arresto significativo di T. A., ritenuto, al momento, il reggente operativo del gruppo criminale, a seguito della detenzione dei vertici dei sodalizi delinquenziali alleati “Montani/Telegrafo/Misceo”.

Evelina Romanelli

(Foto: uff. stampa Polizia di stato)

© 2014, redazione. All rights reserved.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here