Renzi diserta l’inaugurazione della Fiera del Levante per volare a New York
Matteo-Renzi-press-confer-018Cambio di programma per il primo ministro della Repubblica Italiana, che decide di non presiedere all’inaugurazione della Fiera del Levante per volare a New York e assistere alla finale tutta italiana dell’US Open delle due pugliesi Flavia Pennetta e Roberta Vinci. “La Puglia va a prenderla a New York”, ironizzao in molti. In Fiera arriva il sottosegretario Claudio De Vincenti. È la seconda volta nella storia recente della campionaria che mancherà il presidente del consiglio all’inaugurazione: successe nel 2009 a Silvio Berlusconi, in pieno scandalo D’Addario. “Renzi va a festeggiare la Puglia a New York”, ha commentato il governatore Michele Emiliano. “Sono talmente felice per la vittoria di Flavia e Roberta – aggiunge Emiliano – che ogni altra considerazione passa in secondo ordine. Purtroppo per dovere istituzionale sono costretto a rimanere qui, altrimenti sarei andato anche io a New York”. Gianfranco Chiarelli, al contrario, deputato di Forza Italia, interviene sulla vicenda con una nota: “Il fatto che Renzi diserti la inaugurazione della Fiera del Levante certamente non ci provocherà traumi. E sicuramente nessuno si perderà nulla, visto che non avrebbe aggiunto altro rispetto a quello che già conosciamo: annunci e slogan. Tuttavia non si può che stigmatizzare, sul piano politico, un comportamento assolutamente censurabile, viste anche le motivazioni del cambio di programma, che chiariscono ancora una volta quale sia il reale interesse del governo per il Sud”.

© 2015, redazione. All rights reserved.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here