“Provvedimenti votati e mai messi in atto dal consiglio comunale di Martina Franca”: Idealista all’attacco
palazzo ducale seraleCriticità degli uffici comunali, necessità di innovazione tecnologica degli stessi, wi-fi, tricolore a sostegno dei Marò prigionieri in India, allargamenti di Via Guglielmi, alcuni degli argomenti sul tavolo di discussione
Di seguito il comunicato con cui il movimento giovanile del partito di centro-destra espone le proprie perplessità in merito a tali provvedimenti mai attuati
Il movimento politico di Idealista, dichiarandosi sempre vicino alle esigenze dei martinesi, fa un elenco delle proposte che i suoi consiglieri hanno presentato in consiglio comunale, spesso facendosi portavoce delle “esigenze che gli stessi cittadini hanno voluto manifestare al movimento chiedendo di intervenire lì dove la sinistra e l’Amministrazione non vede e non sente!” Proposte spesso accolte con favore, approvate anche all’unanimità, ma non ancora attuate. Altre, invece, totalmente ignorate.
“I Consiglieri Comunali di IdeaLista, quindi, hanno dato voce ai martinesi, intraprendendo battaglie nella massima assise comunale per costringere questa Amministrazione ad aprire gli occhi sulle problematiche che ogni giorno vivono i nostri cari concittadini, criticità che questa sinistra non vede perché circondata da una fitta nebbia di inutili autocelebrazioni. Le battaglie portate avanti da IdeaLista sono state, a volte, anche molto lunghe, hanno portato via ore e ore di estenuante discussione con una maggioranza ottusa e sorda. Questo però non ci ha stancato, siamo andati avanti, i nostri consiglieri hanno tolto tempo al lavoro e alla famiglia sapendo di fare la cosa giusta, consci del fatto che erano lì a fare ciò per cui sono stati votati, a lavorare per la città, a dare voce a chi non viene ascoltato, vicini al più debole.
Ad esempio, IdeaLista ha portato all’attenzione del consiglio le criticità degli uffici comunali, soprattutto nel campo dell’innovazione. Ha richiesto l’informatizzazione degli archivi e ha indicato la strada per migliorare e accelerare la comunicazioni tra gli uffici con software di prim’ordine.Idealista è attenta a tutti i cittadini, anche non martinesi, soprattutto se si mettono al servizio del nostro Paese, è attenta al caso dei due Marò pugliesi, Salvatore Girone e Massimiliano Latorre, per questo aveva proposto di esporre un tricolore presso Palazzo Ducale, con la scritta “Liberate i nostri ragazzi” come segno di solidarietà verso i nostri militari.Abbiamo anche fatto convocare un consiglio monotematico sulle mense scolastiche, dove venivano evidenziate le pessime condizioni nelle quali versano i nostri bambini, il futuro della nostra città; abbiamo fatto richiesta di uno studio approfondito di tale situazione e di tornare a mense all’interno delle scuole, mense casalinghe, con prodotti a chilometro zero, non più cibi in scatola e contenitori di plastica.
IdeaLista ha anche chiesto parità di trattamento per tutte le associazioni di volontariato, associazioni che questa sinistra classifica di serie A e serie B. Abbiamo chiesto di istituire un punto di informazione per la donazione degli organi all’interno dell’ufficio anagrafe e la conseguente istruzione degli stessi dipendenti, al fine di far conoscere, ai cittadini che si affacciano agli uffici comunali, questa importante pratica di generosità verso il prossimo.
Come già detto, IdeaLista vede al futuro di Martina, guarda alle future generazioni, è attenta all’eredità che dobbiamo e vogliamo lasciare ai nostri figli, ai nostri futuri professionisti, imprenditori, operai, artigiani ed anche ai nostri futuri amministratori, a chi, un domani, prenderà il nostro posto. IdeaLista si è battuta per gli studenti martinesi affinché, nel tempo dell’informatica e della globalizzazione, i nostri ragazzi abbiano tutti gli strumenti necessari per affrontare il proprio percorso di studi e, perciò, abbiamo chiesto di potenziare la biblioteca comunale con una rete wi-fi gratuita, maggiore illuminazione e adeguamento degli impianti.
Tutte queste proposte sono state ben accolte dall’intero Consiglio Comunale, sono state approvate, alcune anche all’unanimità. Per una volta i consiglieri di maggioranza hanno tolto gli abiti di “yes man” e hanno riconosciuto alle proposte di IdeaLista la loro reale importanza, sapendo che stavamo facendo la cosa giusta.
È pur vero, però, che tutto questo lavoro e l’opera di convincimento fatta in Consiglio per farci ascoltare non ha avuto più una continuazione. Infatti dopo essere stati votati e approvati, questi interventi non sono stati ancora attuati. Forse questa amministrazione non vuol realizzare delle proposte che vengono da un movimento di un altro colore politico, senza pensare che sono interventi che andranno a migliorare la nostra città.
Ancor peggio, altre volte, i consiglieri di maggioranza, ancora succubi di assurde logiche politiche, hanno ignorato delle richieste di molti cittadini pur di seguire, a testa china, un’amministrazione inadeguata ed egoista, troppo attaccata alla poltrona per vedere in faccia la realtà.
È questo il caso di Via Guglielmi. IdeaLista, infatti, ha portato in Consiglio la proposta di allargare una strada per migliorare la transitabilità ad abitazioni ed attività poco accessibili. Nonostante ci fossero tutti i pareri favorevoli dei vari uffici competenti, questa sinistra ha dato voto sfavorevole. Questa è una sinistra cieca, sorda ed incapace di affrontare la soffocante burocrazia del nostro Paese per risolvere i problemi.
Dinanzi a molte richieste dei cittadini questa amministrazione si è girata dall’altra parte, con IdeaLista alla guida della città, invece, ogni istanza dei martinesi sarà ascoltata, mai il nostro movimento negherà a qualcuno di esporre il proprio problema ed, anzi, lo farà suo”.

© 2015, redazione. All rights reserved.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here