di Giandonato De Cesare

Il Sindaco Convertini abbastanza soddisfatto traccia un’analisi della situazione odierna per il punto ospedaliero cittadino


​L’ospedale di Comunità di Cisternino, fiore all’occhiello della sanità Brindisina nella gestione delle cronicità, da oggi può vantare l’arrivo di un’altra unità infermieristica. Il Sindaco di Cisternino, il dott. Luca Convertini, esprime grande soddisfazione.

“Adesso sarà possibile continuare a garantire questo prezioso servizio ai nostri concittadini. Da molti anni infatti l’Ospedale di Comunità, grazie soprattutto al coordinamento dei medici di famiglia e medici specialisti tratta in maniera ottimale e costante le patologie croniche, caratterizzate cioè da frequenti riacutizzazioni, con conseguenti ricoveri ospedalieri dispendiosi, che invece con l’assistenza territoriale si riducono notevolmente.”


“In un momento di generale riorganizzazione delle attività territoriali e di riconversione degli ospedali dismessi secondo il Piano di Riordino voluto dalla Giunta Regionale occorre ribadire che i servizi al cittadino non subiranno variazioni, anzi stiamo lavorando per potenziarli.
– continua Convertini – Per ciò che concerne la continuità assistenziale, ci sarà una postazione medicalizzata di Emergenza/urgenza del 118 e la guardia medica che garantisce l’assistenza durante le ore notturne e festivi. Al contempo per l’area sanitaria si prevede un aumento del numero di posti letto presso l’ospedale di comunità, gestito dall’Associazione dei medici di famiglia che grazie al loro continuo impegno son riusciti a creare un ponte tra presidio e territorio. Potenziata anche la radiologia con l’arrivo di una nuova postazione di refertazione e di un radiologo in sede per alcune ore a settimana”.
A Cisternino continueranno numerosi servizi come l’assistenza domiciliare, l’ufficio vaccinazione, il consultorio con la presenza dello psicologo, del ginecologo, dell’assistente sociale e dell’ostetrica. Ci stiamo impegnando inoltre per il potenziamento del poliambulatorio specialistico con nuovi servizi anche mediante l’apertura della nuova “Casa della Salute” allocata in via Magellano.

“Ci siamo impegnati soprattutto per la gestione delle emergenze-urgenze, infatti è stata fatta richiesta di sottoscrizione di un protocollo d’intesa tra la ASL BR e ASL Ta per far si che l’ospedale di Martina Franca, diventi l’ospedale di riferimento per le patologie attinenti alle discipline presenti nel presidio. In sintesi i pazienti urgenti del nostro paese trasportati dal 118 verranno inviati al pronto soccorso di Martina Franca, per via del più breve tragitto.
– conclude il sindaco Convertini – Infine stiamo lavorando affinche’ nell’Ospedale di Comunità vengano adottati corretti stili di vita, promuovendo in particolar modo la Dieta Mediterranea come strategia di intervento nella prevenzione di diverse patologie con conseguente risparmio della spesa farmaceutica”.

© 2017, Andrea Tarquilio. All rights reserved.

Condividi
Previous articleTaranto – Avevano architettato tutto, ma i Carabinieri li sorprendono. Finiscono in manette
Next articleAlberobello, trofeo Bosco Calmerio
Andrea Tarquilio
Mi occupo di informazione dal 2010, collaborando con diverse testate dell’Area Metropolitana di Bari. Le parole sono lo strumento più potente per comunicare con gli altri, per raccontare il mondo attraverso fatti e storie. Questo per me significa scrivere, puntare dritto sulla verità portando per mano chi legge. Mi interesso di politica, musica ed arte, nel tempo libero mi dedico a questi campi.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here