E’ stato prorogato al 15 giugno il pagamento della prima rata della tari.

“La decisione della Giunta di differire il pagamento della prima rata al 15 giugno si è resa necessaria a causa di un lieve ritardo nell’affidamento del servizio di postalizzazione, e onde evitare che gli avvisi arrivassero a pochi giorni prima della scadenza abbiamo preferito differire il termine al fine di dare maggior tempo ai contribuenti di poter effettuare il pagamento ed eventualmente chiedere informazioni all’Ufficio tributi”, dichiara l’Assessore al Bilancio, Lorenzo Basile.

A tal proposito è opportuno ricordare che saranno recapitati ai contribuenti gli F24 finalizzati al pagamento della TARI che potrà essere versata per intero o a quattro rate. Contestualmente sarà inviato l’F24 relativo al conguaglio del Tributo provinciale del 2015, anno in cui la Provincia ha aumentato la percentuale dal 3% al 5%. E’ opportuno evidenziare che circa 2500 contribuenti riceveranno, relativamente al tributo provinciale, degli F24 con cifre irrisorie considerata la percentuale dell’aumento imposto dalla Provincia.
Importantissima novità, che rende ancora più fluido e diretto il contatto con i contribuenti, è che nell’invito al pagamento ogni contribuente troverà un indirizzo linkmate che, attraverso un password personale, darà la possibilità ai cittadini di verificare la propria posizione direttamente da supporti informatici in proprio possesso (PC, Tablet, ecc) che renderà più ampio il ventaglio di possibilità attraverso le quali i contribuenti potranno dialogare con gli Uffici comunali. Lo sportello telematico partirà per quest’anno solo per la Tari, ma a breve sarà ampliato anche per le altre imposte comunali.

“L’attivazione di uno sportello telematico è un altro passo in avanti verso l’ottimizzazione del rapporto tra cittadini e Pubblica Amministrazione, un servizio attraverso il quale si aiuta l’utenza ad espletare una serie di servizi in maniera più semplice e rapida senza la necessità di recarsi all’Ufficio tributi. Nei prossimi giorni invieremo una nota all’ordine dei Dottori commercialisti e ai Caf con i quali organizzeremo un incontro formativo al fine di condividere e partecipare questa nuovo e innovativo sportello telematico”, conclude Basile.

 

© 2016, redazione. All rights reserved.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here