Sono sempre più frequenti i casi di furto di energia elettrica. Per tale motivo, i Carabinieri di Martina Franca, con l’ausilio di personale Enel, negli ultimi giorni hanno eseguito una serie di controlli, volti a verificare il corretto funzionamento dei contatori dell’energia elettrica, nonché ad accertare eventuali manomissioni degli apparecchi presenti presso esercizi pubblici ed abitazioni private.

In tale contesto, i militari della Stazione di Martina Franca e del Nucleo Operativo, hanno denunciato in flagranza per furto di energia elettrica un 61enne, legale rappresentante di una compagnia circense che ha operato in città nei giorni scorsi.

I Carabinieri, supportati dal personale dell’Enel, che aveva riscontrato anomalie presso una cabina elettrica in località Pergolo, hanno scoperto infatti un allaccio abusivo.

Il personale della compagnia circense aveva ottenuto regolare autorizzazione ad allacciarsi ad una cabina per soddisfare le esigenze di alimentazione necessarie allo svolgimento delle attività di spettacolo.

Tuttavia, con il chiaro intento di eludere la contabilizzazione dei consumi, qualcuno aveva ovviato, applicando un interruttore magnetotermico con una tecnica che consentiva di bypassare il contatore.

Pertanto i consumi non trovavano registrazione, determinando il reato di furto di energia elettrica.

I militari dell’Arma hanno sottoposto a sequestro l’apparecchio denunciando a piede libero il legale rappresentante.

Analoghi controlli continueranno nei prossimi giorni.

© 2016, redazione. All rights reserved.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here