Martina Franca: pubblicato un bando per riqualificare la zona di entrata in città proveniendo dal capoluogo
Di seguito l’annuncio ufficiale da parte dell’amministrazione comunale

comprensorioA seguito di determina dirigenziale n. 737 dell’8 settembre 2015, è stato pubblicato sul sito istituzionale del Comune di Martina Franca l’Avviso Pubblico di indagine di mercato per l’affidamento dell’incarico di progettazione degli interventi per la sistemazione a verde pubblico, parcheggio e strade del comprensorio C 5.

Possono partecipare al bando gli operatori economici qualificati iscritti nell’albo dei professionisti di fiducia dell’Amministrazione comunale che abbiano adeguata esperienza in progettazione di opere pubbliche similari a quella oggetto di affidamento e che non abbiano già avuto incarichi dall’Amministrazione comunale nell’anno in corso.

Il plico contenente l’offerta deve essere consegnato al Protocollo Generale entro le ore 12.00 del 28 settembre 2015. Per ulteriori informazioni è possibile contattare il Settore Lavori Pubblici al numero 080/4836208 o alla mail lavori pubblici@comunemartinafranca.gov.it

“Si tratta di un’area compresa fra via Taranto, via Leone XIII, via Madonna Piccola e via Vincenzo Raguso che sarà oggetto di valorizzazione attraverso opere di sistemazione del verde pubblico e la realizzazione del parcheggio. Si sta valutando anche la possibilità di ricostruire il trullo presente all’incrocio fra via Madonna Piccola e via Raguso al di fuori della carreggiata dal momento che lo stesso sarà abbattuto per consentire l’ampliamento della strada e il collegamento dell’area con via Taranto”, sostiene l’Assessore ai Lavori Pubblici, Gianfranco Palmisano.

Nei mesi scorsi la Giunta comunale, con delibera n. 45 del 5 febbraio 2015, aveva dato indirizzo al Dirigente di  procedere all’utilizzo delle somme per tale intervento; il 30 giugno 2015 è stata convocata la ditta proprietaria del bene (trullo e aree annesse) al fine di verificare la disponibilità della stessa alla concessione bonaria consentendo, così, all’Amministrazione di abbreviare i tempi che altrimenti una procedura espropriativa avrebbe richiesto. I proprietari hanno dichiarato la propria indisponibilità pertanto l’Ente procederà all’esproprio secondo i termini di legge.

In sede di approvazione di Bilancio (21 luglio 2015) il Consiglio comunale ha stanziato 2.500.000,00 per la realizzazione dell’opera.

(immagine tratta da Google Earth)

© 2015, redazione. All rights reserved.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here