Martina calcio: Diakitè guida la carica contro il Cosenza
foto DiakiteIl girone d’andata, a parte qualche squillo in casa, non ha regalato grandi soddisfazioni ai tifosi biancazzurri. Il nuoco corso annunciato dalla nuova società presieduta da Tilia ha portato alcuni nuovi acquisti che dovrebbero dare ai ragazzi di Incocciati la carica per risalire da quel desolante penultimo posto in classifica verso mari meno agitati. Non sarà facile, e la voglia di far bene annunciata venerdì scorso in sede di conferenza stampa va ora verificata sul campo. L’incontro di oggi pomeriggio alle 17.30 al Tursi, dove arriva il Cosenza, attualmente terza forza del campionato di Lega Pro, è allo stesso tempo una gara difficile e stimolante. La squadra di Roselli esibisce la seconda miglior difesa del campionato dopo il Foggia con soli 10 gol subiti e vanta 19 punti in più dei biancazzurri. La squadra di Incocciati, tuttavia, punta fortemente sul fattore Tursi dove ha conquistato tutti i punti totalizzati nel girone di andata. Il tecnico di Fiuggi intende dare una scossa all’ambiente contando anche sull’apporto dei neo-arrivati. Senza Baclet, capocannoniere, partiti Sirignano e Bogliacino (che non ha fatto vedere mai grandi cose in biancazzurro) adesso i tifosi e la società confidano in Diakitè
All’andata decise La Mantia per i lupi su calcio di rigore a ridosso dello scadere. I rossoblu non hanno mai vinto al Tursi. Martina Franca e Cosenza si incontrano in Puglia per la settima volta. Nei precedenti cinque incontri, i silani hanno ottenuto solo tre punti: nel 1971-72 nella serie C unica 1-1, nel campionato 1986-87 in serie C1  2-2 e nella scorsa stagione ancora 1-1. Le tre sconfitte risalgono al 1970-71 e 1981-82 per 1-0 e nella stagione 2013/2014 per 2-1. Fischio di inizio fissato al Tursi per le 17:30. Dirigerà l’incontro Francesco Fourneau di Roma 1, mentre gli assistenti saranno Matteo Michieli di Padova ed Andrea Zanetti di Portogruaro.

Ecco i convocati di Incocciati per la sfida con il Cosenza

Portieri: Viotti, Gabrieli, Simone

Difensori: Antonazzo, Allegra, Migliaccio, Curcio, Marchetti, Cassano

Centrocampisti: Kuseta, Di Lauri, Cristofari, Zappacosta, Basso. De Lucia, Dianda, Topo, Foggetti

Attaccanti: Taurino, Gaetani, Diakite, Cristea, Todisco

Le schede dei nuovi arrivi

Salif Dianda – L’esterno del Burkina Faso classe 87’ proviene dalla Ternana, squadra militante nel campionato di serie B. Con gli umbri Dianda ha militato nelle ultime cinque stagioni risultando uno dei protagonisti principali del salto di categoria nel campionato cadetto nella stagione 2011/2012 e facendo molto bene anche in serie B dove ha collezionato 35 presenze e siglato una rete. Tra le file delle Fere al quale resta molto legato, il rapido, sgusciante e tecnico Dianda, scuola Hellas Verona, si è particolarmente distinto facendosi molto apprezzare dalla piazza ed è riuscito a superare egregiamente anche un brutto infortunio che lo ha tenuto diversi mesi lontano dai campi di gioco. Ora, Dianda che si è completamente ristabilito, è un giocatore biancazzurro ed il Martina lo ha acquistato a titolo definitivo con la firma di un biennale che legherà il calciatore ai colori biancazzurri fino a giugno del 2017. Dianda ritrova a Martina Franca Taurino con il quale ha condiviso l’esperienza di Terni.

Ante Kuseta – Il giovane croato classe 95’, prodotto dell’Hajduk Spalato, è stato girato in prestito dalla Casertana con il quale il centrocampista ha un contratto in scadenza nel 2017. Giocatore di grande prospettiva, ma anche di ottimo temperamento, Kuseta, sul quale il Parma nel 2013 era disposto ad investire una cifra intorno ai 400 mila euro, è dotato di eccelse doti tecniche ed atletiche. Martina dovrebbe rappresentare la piazza ideale per lui, affinchè si possa mettere in evidenza nel campionato di Lega Pro e proseguire la sua opera di valorizzazione in Italia. Il talentuoso croato è in grado di stupire con la casacca biancazzurra.

Adama Diakite (nella foto) – L’attaccante ivoriano classe 93’, alto 1 metro ed 88 centimetri, giunge a Martina come Kuseta in prestito dalla Casertana al quale il giocatore è legato con un contratto in scadenza a giugno del 2018. Fisico possente, molto abile nel gioco aereo e con la palla tra i piedi, Diakite ha le caratteristiche per fungere sia da prima che da seconda punta. Particolarmente incisivo il suo apporto con la Casertana nella stagione scorsa con all’attivo 6 reti in 28 presenze di campionato (curiosamente 2 reti decisive segnate proprio al Martina tra andata e ritorno). Per il giovane ivoriano da registrare anche 7 presenze nella serie cadetta con la maglia del Padova. Richesto da numerose squadre di Lega Pro, il Martina è riuscito a sbaragliare una forte concorrenza. Diakite ritrova a Martina sia Kuseta che Antonazzo con il quale ha condiviso l’esperienza con i falchetti.

© 2016, redazione. All rights reserved.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here