E’ tempo di vendemmia e nelle cantine occorre fare posto al nuovo vino! L’appuntamento con il Festival della Qualità è ad Alberobello che ha molto da offrire anche nei mesi non estivi con le sue tradizioni, la sua cultura, l’ospitalità di qualità.

È in quest’ottica che nasce LOVIN’ PUGLIA, il  festival delle qualità nel quale la cultura si sposa con il cibo ed il vino e si mescola  alle tradizioni, all’artigianato locale, al volontariato. Questi sono i temi dell’evento in programma ad Alberobello dal 24 al 26 ottobre, a partire dalle 19, in largo Martellotta. La tre giorni è organizzata dal Comune di Alberobello in collaborazione con l’Associazione Giovani Imprenditori del Turismo (AGIT) e altre associazioni e imprese locali.

LOVIN’ PUGLIA si compone di diverse sezioni: Winenot con l’inebriante profumo del vino  Primitivo. QualitEat per deliziare i palati con il cibo delle antiche tradizioni locali. Welchome a conferma dell’ospitalità e dell’accoglienza di qualità – peculiarità  della comunità alberobellese. Artisano con l’artigianato locale e l’attenzione rivolta alla pietra, elemento essenziale del trullo.
E poiché Alberobello è anche Patrimonio mondiale dell’Umanità, vi sarà il momento dedicato al riconoscimento UNESCO, incentrato sui temi della tutela e della valorizzazione. Il festival vedrà anche le sezioni SHOP-INN, Cooltura e Folkuore. Il contest per la creazione del naming legato al terzo settore (Pugliamica)  è in fase di definizione e sarà curato in sinergia con le associazioni che, sul territorio, si occupano di volontario attivo.

© 2014, redazione. All rights reserved.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here