Di seguito le nuove disposizione applicate dalle FSE dal 1 marzo fino alla chiusura delle scuole (11 giugno)  in seguito al sequestro della SS172.

  • Istituzione del servizio metropolitano ferroviario tra la fermate FSE Colonne Grassi (in contrada Pergolo) e la stazione FSE di Martina Franca alle ore 12,17 e 13,11, in coincidenza con i treni in partenza dalla stazione rispettivamente delle ore 12,21 e 13,15, per soddisfare le esigenze degli studenti diretti a Locorotondo. Saranno ammessi a bordi dei treni i possessori di qualsiasi titolo di viaggio automobilistico relativo al tragitto Martina F./c.da Pergolo-Locorotondo;
  • Utilizzo d parte degli utenti in possesso di titolo di viaggio automobilistico per Locorotondo-Martina F./c.da Pergolo, del treno in partenza alle ore 7,31, senza ulteriore aggravio di spese;
  • Anticipo della partenza delle attuali n.5 corse automobilistiche sul percorso Locorotondo-Martina F./c.da Pergolo dell’autolinea n.390 (n.ro corse 390008-390012-390018-390020-390022) di 10 minuti. Di conseguenza le citate corse subiranno in anticipo di 10 minuti dalle località di origine e di transito.

 

A causa del nuovo percorso che viene effettuato per raggiungere Martina Franca, con un incremento pari a 13 km, le FSE avvisano che su ogni corsa è previsto un aumento di percorrenza di 20 minuti.

A tal proposito il Sindaco di Locorotondo Tommaso Scatigna ha affermato:

«Accogliamo con grande favore l’interesse e la disponibilità delle FSE, grazie ai vertici che ne sono alla guida, a venire incontro alle difficoltà in cui versa la Valle d’Itria, e soprattutto Locorotondo, per i collegamenti con Martina Franca, a causa del sequestro del depuratore di quella città- ha commentato il sindaco di Locorotondo Tommaso Scatigna – aspettavamo questa decisione con fiducia, perchè abbiamo riscontrato da parte del Commissario Straordinario di FSE, prof. Viero, la massima disponibilità ad ascoltare le problematiche del territorio servito da FSE e trovare relative le soluzioni. Ringrazio anche i tanti cittadini, gli studenti e le loro famiglie, che stanno subendo i maggiori disagi di questa situazione di cui non siamo responsabili, ma che stiamo cercando di fronteggiare nel migliore dei modi. Confidiamo nel buon senso dei tanti protagonisti della vicenda: dalla magistratura, ad Aqp fino al Comune di Martina Franca. Dal Comune di Locorotondo non possiamo che monitorare la situazione, sollecitare una soluzione rapida e trovare misure tampone per viabilità e collegamenti. Con fiducia andiamo avanti».

 

 

© 2016, redazione. All rights reserved.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here