La carica dei 1100 podisti alla Martina-Locorotondo”Nanz&Riet”

 

locandinaSarà una gara da vivere tutta d’un fiato quella che chiuderà ufficialmente l’anno podistico della provincia jonica, e non solo. La Martina Franca – Locorotondo “Nanz&Riet” che si svolgerà domenica 27 dicembre 2015 è alla sua seconda edizione, ma è già un appuntamento attesissimo da parte dei podisti non solo locali, ma provenienti da tutta la Puglia (e oltre). Sono 969 gli iscritti alla gara, provenienti da tutta la Puglia, oltre a un centinaio di camminatori, e si attendono altri numerosi concorrenti dell’ultima ora. Come già preannunciato, la gara si arricchisce quest’anno con la presenza di Giorgio Calcaterra, tre volte campione del mondo nella 100 km, dieci volte trionfatore nella mitica 100 km del Passatore. Sarà presente anche un altro campione pluri-decorato: Michele Giurgola, da Ruffano, campione del mondo di apnea Assetto Costante Bipinne 2015. Altro illustre concorrente, martinese doc, è l’arbitro di calcio di serie A, Angelo Cervellera. A percorrere di corsa i 15 chilometri tra trulli, ulivi e macchia mediterranea, “a piedi”, stavolta, ci sarà anche il vice-campione d’Europa di formula tre, Antonio Giovinazzi, pilota martinese che si è distinto quest’anno sulle piste europee. La manifestazione sportiva, organizzata dal gruppo Palestra Marathon Martina Franca, gode del patrocinio dei Comuni di Martina Franca e di Locorotondo, e prevede una gara competitiva, riservata ad atleti Fidal, ma anche una non competitiva, aperta ai liberi, oltre a una competizione dedicata ai “camminatori veloci”.  Raduno alle 8.00 in piazza Roma e partenze alle ore 9.30 da Piazza XX settembre, con arrivo in piazza Umberto. Ristoro finale con l’immancabile panino al capocollo e bocconotto, caratteristico dolce martinese. Premi di categoria e prestigiose medaglie ai primi classificati, coniate per l’occasione su disegno personalizzato. Insomma, 15 chilometri di emozioni da vivere tutte d’un fiato. Buona corsa a tutti!

© 2015, redazione. All rights reserved.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here