Si è svolto ieri presso la biblioteca comunale l’incontro con la delegazione della Puglia dell’Associazione AssoRetiPmi. Sul tavolo della discussione la capacità e la necessità per le imprese di “fare rete”.
Ad aprire i lavori Donato Pentassuglia, fresco di nomina da assessore regionale alla sanità, che ha espresso parole di incoraggiamento per le piccole e medie imprese che hanno avuto la capacità di puntare alla difesa di un prodotto ricercato nei particolari, che viaggia su parametri di qualità alti affrontando il momento di economia mutevole. Nunzia Convertini, assessore comunale alle attività produttive, ha voluto dare alla crisi un’accezione positiva, un po’ alla maniera di Einstein, individuando nel cambiamento nuove possibilità di crescita e la possibilità di creare una nuova identità più solida e competitiva. Gaetano Mele, direttore generale di CDA SRL e delegato della Puglia di ASSORETIPMI,  ha spiegato gli obiettivi dell’associazione: “AssoRetiPMI promuove la cultura dell’aggregazione unitamente alla possibilità di fare business, favorisce e semplifica notevolmente le operazioni di internazionalizzazione e supporta le micro e piccole imprese nella creazione di Reti d’Impresa”. Il professor Pirro, docente di storia dell’Industria presso l’Università di Bari, ha espresso il proprio parere favorevole parere in merito definendo Martina Franca capitale del Fashion oltre che del Festival, reputando fondamentale la capacità di fare squadra e “andando oltre la rivalità secolare che può esserci tra produttori”. Condividere le risorse consente di puntare a obiettivi importanti, non solo per promuovere il marchio, ma anche per ottimizzate le spese. Le indicazioni sul come fare rete sono state infine sintetizzate dal dott. Sabino Massaro (Di Bari Consulting) che ha illustrato un’alternativa possibile per gli imprenditori, spiegando che il legislatore ne struttura una “architettura legislativa” che permette a tutte le aziende, senza distinzioni di fatturati o di capacità produttive, di farne parte. Il comune di Martina Franca sempre sensibile alle iniziative di AssoRetiPmi ha dato la possibilità di conoscere una realtà collaborativa che conta oggi in Italia l’aggregazione di 16 mila membri, suddivisi in circa 1200 associazioni con 50 delegazioni nazionali, tutte operanti per un unico obiettivo “lavorare insieme per fare meglio”.

© 2014, redazione. All rights reserved.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here