Ieri sull’Adriatico, oggi sullo Jonio. Un week-end di intensa lotta quello dei meetup 5 stelle pugliesi contro le trivellazioni intraprese, o programmate, da parte delle compagnie petrolifere alla ricerca dell’oro nero.

giù le mani dal nostro mare“Non si può indietreggiare nemmeno di pochi centimetri” affermano gli esponenti dell’area jonica occidentale del movimento cinque stelle, in riferimento alle attività di ricerca ed estrazione idrocarburi che le Compagnie petrolifere stanno effettuando al largo (ma non troppo) delle coste dei nostri mari. E se ieri lungo l’adriatico è partita la catena umana contro le trivellazioni, in questi giorni i Meet-up di Ginosa, Laterza, Castellaneta, Palagiano e Massafra hanno deciso di “incontrare direttamente sulle coste del nostro bellissimo mare, turisti e conterranei, per approfondire le informazioni (spesso taciute) relative alle attività di ricerca ed estrazione idrocarburi che le Compagnie petrolifere, con lo scellerato ‘placet’ dei governi sinora succedutisi, intendono porre in essere anche nelle acque del Mar Jonio”.

In particolare, Castellaneta Marina ha già ospitato il primo dei tre banchetti informativi in questa domenica 10 agosto, di può dire la prima vera e propria domenica veramente estiva. Poi sarà la volta di Ginosa Marina che nella mattinata della successiva domenica 17 agosto, nei pressi del Lido “boomerang” e sul lungomare, allestirà un banchetto ed un gazebo tra la gente comune, per comunicare, informare e dove possibile, svegliare le coscienze impigrite da un sistema ormai lontano dalla vita reale. Poi infine, il 31 agosto, un ultimo incontro si terrà a Chiatona.

“Se noi dovessimo fermarci, saranno ulteriormente violentate le nostre vite e la nostra salute oltre alle già svilite attività commerciali territoriali, quali turismo, agricoltura e pesca”. Questo è il messaggio che intendono trasmettere i meet-up della zona occidentale della provincia, convinti che sia l’unica strada da percorrere al fine di garantire un dignitoso futuro alla nostra terra ed ai nostri figli, con il proposito di insistere finché nelle Istituzioni, non prenderà corpo una coscienza morale che metta l’uomo al centro degli interessi della stessa comunità.

© 2014, redazione. All rights reserved.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here