Grande festa del Volontariato domenica 7 giugno nella splendida location di Masseria Mangiato, sulla provinciale che congiunge Martina Franca con Alberobello.
festa del volontariaroDalle 9 del mattino alle 20 della sera, sarà un’occasione per le associazioni di volontariato che operano sul territorio per conoscersi e farsi conoscere meglio, in un clima di convivialità e condivisione. Giochi tradizionali, clownterapia, danza, karaoke, degustazioni, arte e cultura. Ce ne sarà davvero per tutti i gusti, all’insegna dello slogan “Annòsce e mange pe mè!”, (porta e mangia con me, ndr). Il Coordinamento delle Associazioni di Volontariato ha ideato questa prima grande festa, coordinata da Assoreti e con la collaborazione del GAL Valle d’Itria, per condividere un momento di festa, scambiarsi idee e farsi contagiare dall’entusiasmo con cui decine e decine di persone, giorno per giorno, svolgono attività di volontariato, spesso in silenzio e semplicità, animati da spirito fraterno e solidale. Nel pomeriggio, alle 17.30, è in programma la presentazione del libro “Il giardino dell’anima” dello scrittore Francesco Lorizio. «Un susseguirsi di pagine di ribellione interiore, di riflessioni, di svolte – commenta Annamaria Zito, che dialogherà con l’autore -. Parole che non possono volare al vento». Francesco Lorizio è nato a Grottaglie il 3 ottobre 1979. E’ affetto sin dalla nascita da tetraparesi spastica distonica. Ha frequentato e si è diplomato presso l’Istituto Superiore per il Turismo Don Milani di Grottaglie.Fa parte di Vite da Colorare – Associazione Jonica Malattie Rare e Neurologiche gravi.
La 1^ Festa del Volontariato sarà un “open space” a disposizione del volontariato e di tutti coloro che interverranno per esprimersi in piena libertà: a tal fine ci sarà un “corner” musicale, attrezzato con un microfono amplificato, dove tutti avranno a disposizione 10 minuti per cantare una canzone, suonare un brano o recitare una poesia.
Non solo performance artistiche: i dieci muniti potranno essere utilizzati per confrontarsi senza “canovacci” predefiniti o per “raccontare” liberamente la propria esperienza di volontariato.
Nell’Area Associazioni le organizzazioni di volontariato potranno illustrare le proprie attività, proporre brevi dimostrazioni sull’uso dei dispositivi o sui metodi di operazione del proprio sodalizio, presentare foto, disegni, piccoli lavori eseguiti, allestire laboratori ad hoc per la giornata, conseguendo così il duplice obiettivo di impegnare i partecipanti e “invogliare” coloro che non sono ancora volontari ad aderire a una associazione.
Nell’Area “Protezione Civile” le associazioni partecipanti potranno anche allestire piccole esercitazioni di base di Protezione Civile per neofiti che faranno “toccare con mano” l’operatività di un gruppo ausiliario volontario di protezione civile.
All’ora di pranzo ci saranno “posticini tranquilli” dove sarà possibile consumare la colazione al sacco, l’organizzazione comunque metterà a disposizione di tutti un barbecue e la possibilità di rifocillarsi e dissetarsi.
Questa 1^ Festa del Volontariato del CAV Martina Franca giunge a conclusione dell’articolato percorso realizzato nei mesi scorsi dalle associazioni del territorio con l’iniziativa ASSORETI, ammessa all’Invito 2014 Proposte in collaborazione con il Centro Servizi Volontariato di Taranto; la manifestazione, inoltre, è entrata a far parte dei Momenti partecipativi, azione del Piano Operativo Annuale del C.S.V. Taranto per il 2015.

© 2015, redazione. All rights reserved.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here