Teatro, riflessioni e confronto per parlare della violenza di genere con i giovani di Martina Franca: appuntamento oggi pomeriggio, a giovedì 27 novembre, ore 17.30, ad Arte Franca Laboratori Urbani con le operatrici del Centro Antiviolenza di Martina Franca
Utilizzare diversi linguaggi per raggiungere i giovani del territorio e attirare la loro attenzione sui temi della violenza e della complessità dei rapporti: è questo l’obiettivo che si vuole raggiungere con l’incontro pubblico “Giulia ha picchiato Filippo”. L’appuntamento promosso da Sud Est Donne, che gestisce dal 2013, il Centro Antiviolenza “Rompiamo il silenzio” di Martina Franca, assieme ad altre realtà territoriali, quali l’Ass. Dragare, TeatroVoCantando, Circolo Culturale S. Allende “l’Arcallegra” e Arte Franca Laboratori Urbani, è fissato per giovedì 27 novembre, alle ore 17.30, presso gli spazi di Arte Franca (in Villa del Carmine) di Martina Franca. Un’occasione per ospitare gli studenti e tutti i giovani della città  in uno spazio pensato per parlare, confrontarsi e e sciogliere dubbi sul fenomeno della violenza sulle donne. Con l’ausilio diAngela Lacitignola, coordinatrice del Centro Antiviolenza, Antonia Palmisano, psicologa e psicoterapeuta e Filomena Zaccaria, avvocata, si cercherà di rendere più consapevoli i più giovani, mettere in discussione i pregiudizi e stereotipi culturali e sostenere una cultura della non violenza. A seguire la performance teatrale “Milonga per Tre” per la regia di Giuliana Satta, con Giuliana Satta, Valentina Colucci, Axel Magno e Francesco Copertino: lo spettacolo porta in scena una donna che accetta di farsi “sequestrare” dal proprio sposo, in nome di un amore che diventa possessione. La donna, accetta le mortificazioni perché convinta di meritarle e che tutto sia fatto per amore, come lei stessa afferma, più volte. Fino a quando la donna non deciderà di ribellarsi. Il tutto accompagnato dalla danza, la Milonga, il cui valore presenta molteplici e contrapposti significati come “parola, confusione, litigio”, che in un rapporto d’amore possono portare a rappresentare falsamente i sentimenti e di conseguenza provocare un cortocircuito sentimentale, proprio come accade ai due protagonisti. Appuntamento a giovedì 27 novembre, ore 17.30, ad Arte Franca Laboratori Urbani. Ingresso libero.

© 2014, redazione. All rights reserved.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here