Fiaccolata ieri a Taranto il memoria del giovane operaio martinese Alessandro Morricella, vittima di un incidente presso l’Ilva del capoluogo jonico

fiaccolata ilva“Morris, che il tuo sacrificio non sia vano”. È uno degli striscioni esibiti durante la fiaccolata che si è svolta nella serata di ieri a Taranto organizzata da cittadini e rappresentanti di diverse associazioni in memoria di Alessandro Morricella, operaio del siderurgico morto il 12 giugno scorso per le ustioni riportate in un incidente sul lavoro. I manifestanti hanno marciato per le vie della città vecchia e del rione Tamburi di Taranto fino a radunarsi in piazza Gesù Divin Lavoratore. Una nuova protesta, dunque, per denunciare l’emergenza sanitaria e ambientale nel capoluogo ionico. La manifestazione arriva alla vigilia dell’udienza preliminare odierna del processo Ambiente Svenduto, la prima dopo l’arresto di Fabio Riva. Su altri striscioni campeggiavano le scritte “Taranto ribellati” e “Fermiamo le stragi di Stato”.

(fonte: TarantoOggi)

© 2015, redazione. All rights reserved.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here