La parola Ferragosto deriva dal latino, Feriae Augusti, ovvero riposo d’agosto, la festa pagana, introdotta in onore dell’imperatore romano Augusto, con cui, dal primo giorno del mese di agosto si celebrava la raccolta dei cereali. Ma nella religione cattolica, oggi è la festa di Maria Assunta in Cielo che, terminata la sua vita terrena, fu elevata alla gloria celeste con l’anima e con il corpo. 

ferragostoLa celebrazione pagana nell’antichità, in realtà, di solito veniva festeggiata in settembre alla fine del ciclo della stagione estiva, ma poi fu l’imperatore Augusto a spostarla all’inizio del mese che porta il suo nome. Le Feriae Augusti si dipanavano tra riti collettivi e banchetti, bevute ed eccessi sessuali, a cui tutti potevano partecipare, comprese schiavi e serve.
Queste festività raggiungevano il loro picco il 15 del mese, ed erano così radicate che la Chiesa decise di cristianizzarle, piuttosto che provare a sradicarle.
Così, nel secolo VI, le Feriae Augusti vennero assorbite e trasformate nella celebrazione dell’Assunzione in cielo di Maria Vergine che, terminata la sua vita terrena, fu elevata alla gloria celeste con l’anima e con il corpo. Anche se, in realtà, soltanto nel 1950 l’evento ha ricevuto il sigillo di dogma.
Nel giorno di Ferragosto i lavoratori ricevevano una mancia dal padrone, gratifica che nel Rinascimento venne resa obbligatoria per decreto pontificio e chissà che l’attuale tredicesima non ne sia la moderna derivazione.
Al giorno d’oggi, evidentemente, la festività di ferragosto è per eccellenza la giornata delle vacanze, spesso caratterizzata da tutt’altro che dal riposo, quanto piuttosto da frenetiche gite fuori porta, file interminabili lungo strade e autostrade, maratone culinarie a tavola, sulle spiagge, nei boschi, con tanto di grigliate e mangiate luculliane.
L’impronta religiosa della festività, tuttavia, si fa sentire nelle tante processioni religiose che si svolgono un po’ ovunque.
Solitamente la statua della Madonna viene portata in processione attraverso le stradine dei centri storici, sul mare, tra colori, suoni, fuochi e balli notturni sotto i cieli stellati del folklore regionale.
Da un lato la sacralità del 15 agosto dall’altra le scampagnate e i pic nic fuori porta per chi già non è in vacanza.

Comunque sia, buon Ferragosto a tutti da parte della redazione di invalleditria.eu, che oggi cercherà comunque di tenervi compagnia, se vorrete.

Matteo Gentile

© 2014, redazione. All rights reserved.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here