Si aprirà sabato 12 luglio, con un evento introduttivo presso il suggestivo scenario del Rione Aia Piccola, presso la “Casina Tria”, la quinta edizione della Rassegna LettoVistoAscoltato, che, si propone di valorizzare diverse forme d’arte: la letteratura, il cinema e la musica in un unico evento.
Ogni evento si realizza attraverso l’ascolto dei passi di un romanzo, l’osservazione delle immagini mute del film tratto da quel romanzo, accompagnate dal sottofondo della colonna sonora eseguita dal vivo. L’obiettivo della rassegna è focalizzare l’attenzione dello spettatore sulle scene salienti, per far trasparire un tema ben preciso; in questa edizione è I Diritti Umani.
Per questa edizione, la rassegna si amplia di un appuntamento introduttivo, che si terrà il 12 luglio, dedicato al legame tra cinema e luoghi attraverso la presentazione del libro “L’immagine della città nel cinema” di Sergio Bisciglia (ed. Progedit). La discussione con l’autore sarà l’occasione per contestualizzare il suo testo con Alberobello, città che più volte è stata adoperata come location di film, in cui interverranno Luca De Felice, Presidente dell’Associazione Sylva che organizza la rassegna, e Giuseppe Palmisano, referente della sezione locale de I Presidi del Libro.
Il primo appuntamento della rassegna LettoVistoAscoltato sarà dedicato al film “Hurricane-Il grido dell’innocenza”, che vede per protagonista il pugile Rubin “Hurricane” Carter accusato e condannato ingiustamente di omicidio solo per avere la colpa di essere ”nero”. L’evento si terrà il 15 luglio alle ore 20:30. Si proseguirà il 18 luglio con il film “Prima che sia notte”, autobiografia dello scrittore Reinaldo Arenas, costretto ad emigrare lasciando il suo paese natale, Cuba, a causa della sua omosessualità. Infine il terzo appuntamento si terrà il 22 luglio con “Schindler’s List”, la storia dell’industriale Oskar Schindler, che salvò molti ebrei dai campi di concentramento.
Ciascuna serata sarà introdotta da un critico e storico del cinema (Lino Aulenti, Livio Costarella, Anton Giulio Mancino) al fine di far conoscere le analogie o le varianti tra romanzo e trasposizione cinematografica e di guidare lo spettatore in un’esperienza non solo di carattere culturale, ma anche sensoriale.
Ci sarà inoltre un ultimo conclusivo appuntamento dedicato a Domenico Modugno, personaggio eclettico  dedito alla musica, ma anche alla recitazione, attraverso la presentazione del libro “Meraviglioso” di Fulvio Frezza (ed. Florestano).

© 2014, redazione. All rights reserved.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here