Tutto pronto il debutto sul parquet del  PalaWoytjla per  la compagine blu-arancio contro il Planet Basket Catanzaro, dopo l’esaltante vittoria ottenuta a Venafro, con il risultato di 75 a 74.
Aldo RussoC’è entusiasmo anche nelle fila del Catanzaro, grazie alla vittoria conquistata tra le mura amiche contro il Vasto, con il punteggio di 72 a 60. Due squadre molto giovani a confronto che fanno presagire una gara per nulla scontata. Di certo coach Russo non potrà contare su Marchisio, fermo ai box per un problema burocratico imputabile alla Federazione.

Coach Russo afferma che, così come avvenuto domenica scorsa a Venafro, la squadra dovrà mettere in campo tanta intensità, atteggiamento che vuole  si intende avere per tutto il campionato, in ogni singola partita e in ogni allenamento; è l’atteggiamento che deve adottare ogni squadra,che sia giovane o meno giovane. E’ nelle nostre corde: stiamo lavorando tantissimo e anche con buoni risultati, vista la vittoria contro il Venafro. Attenzione però, questo non ci deve far pensare che basterà solo l’atteggiamento, perchè  dobbiamo applicare tutti i miglioramenti tecnici-tattici che stiamo continuando a fare nell’arco della settimana”.
Osservando e analizzando la squadra avversaria, il giovane allenatore ha potuto riscontrare un’idea di gioco molto corale, ben distribuita su tutti i giocatori, facendo leva su un gruppo già consolidato di persone che si conoscono e che sono cresciute insieme. “Di sicuro hanno delle ottime individualità, – aggiunge Russo, – ma abbastanza distribuite su tutto il roster, quindi sarà una gara da affrontare assolutamente con grande attenzione su tutte quelle che sono le caratteristiche di squadra e logicamente dei singoli. Vogliamo anche noi giocare una pallacanestro che abbia un’idea di gioco che venga sviluppata su tutti i componenti del roster e dovremo provare ad arginare la loro formula di gioco, più del singolo giocatore”.

Ripescato in Dnb dopo aver perso la finale con la neopromossa Palermo,, il Catanzaro torna a Martina dopo 4 anni. Era la stagione 2010-2011, quando la DueEsse vinse entrambe le gare con le prestazioni superbe di De Siato (20pt) e Bazzoli (27) al cospetto di giocatori di livello come Mlinar e Fevola. Il passato, però, non andrà in campo domani. Faccia a faccia ci sono due squadre giovani si,  ma che hanno già lasciato tutti a bocca aperta nella prima giornata di campionato. “Non abbiamo obiettivi ambiziosi – ha detto coach Tunno- stiamo soltanto realizzando un progetto, avviato tanti anni fa dalla società, che prevede un percorso di crescita dal settore giovanile alla prima squadra. E’ una squadra con un’identità tutta catanzarese.”
La seconda giornata di campionato sarà arbitrata dai signori Marco Leggiero di Lecce e Denny Lillo di Brindisi. Palla a due alle 18.00

© 2014, redazione. All rights reserved.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here