Ventisei famiglie hanno scritto al Sindaco Ancona annunciando la costituzione del come Comitato di quartiere  “Madonna della Sanità” e chiedendo la messa in sicurezza della seconda traversa di Via dello StadioA seguito di una ordinaria riunione del costituito comitato di quartiere “Madonna della Sanità”, comitato nato nel Marzo 2014, i cittadini residenti in via dello Stadio ed unitariamente agli amministratori di condominio della zona, per mezzo di una raccolta firme “simbolica” hanno interpellato l’amministrazione comunale affinché intervenga in risoluzione ad una situazione di disagio che colpisce la zona periferica di Martina Franca. In assenza di un intervento esecutivo sul tratto di strada interessato (2° Trav. via dello Stadio con collegamento via M. d’Enghien), i promotori di quartiere in special modo il sig. Fabio Lacarbonara, hanno più volte sollecitato verbalmente gli attuali amministratori e nello specifico la persona del Sindaco Franco Ancona, dell’Assessore LL. PP. ed un consigliere comunale di maggioranza senza tutt’oggi ottenere un cenno di riscontro. Il giorno 02 Ottobre 2014 è stata protocollata la richiesta con in allegato le foto della zona inficiata da disagio (manto stradale in evidente dissesto). Nella lettera protocollata i promotori e firmatari hanno richiesto un incontro formale con la giunta comunale senza che tutt’oggi sia pervenuta alcuna risposta a favore di tale volontà espressa. I residenti firmatari hanno esternato le loro richieste in sede di assemblea condominiale evidenziando come il suddetto tratto di strada sia un paradosso in termini di competenza gestionale; infatti la strada è illuminata con impianto di pubblica illuminazione pur risultando strada privata per solo uso dei condomini (anche se in quella strada transitano liberamente auto di qualsiasi origine vista la sua strategica posizione di collegamento con via M. d’Enghien). La proposta unitaria sarà presentata qualora il Sindaco Ancona e la sua giunta convocheranno, in tempi ragionevoli le parti ed i referenti della zona che dal marzo 2014 si sono costituiti in comitato di quartiere con tanti altri residenti delle zone limitrofe.

 

© 2014, redazione. All rights reserved.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here