Differenziata in crescita a Martina Franca, ma è necessario sensibilizzare la cittadinanza in attesa dell’affidamento del nuovo appalto rifiuti, di cui è stato pubblicato il bando Intanto, il 29 aprile, si inaugura in Via Toniolo un’isola ecologica che consentirà di raccoglier Eco-punti convertibili in buoni spesa e buoni carburante. L’appello del Pd ai cittadini.

punto ecologico“L’ Amministrazione Ancona ha cercato, sin dal suo insediamento, di dare alla questione ambientale la massima priorità, consapevole dell’importanza che riveste questa tematica nel mondo oggi. – affermano a tal proposito gli esponenti del Pd martinese. – L’ impegno e i risultati sono sotto gli occhi di tutti; basti pensare che grazie ad una serie di iniziative di sensibilizzazione mirate soprattutto ai giovani e alle scuole della nostra città, la percentuale di raccolta differenziata è raddoppiata rispetto al dato del 2012. Dopo 22 anni, si procede al nuovo appalto dei rifiuti ( proprio in questi giorni la Commissione giudicante sta valutando le offerte pervenute) che darà alla città un servizio all’avanguardia, consentendo di raggiungere le percentuali richieste dalla legge, che i Comuni di tutta Italia che hanno adottato il sistema di raccolta ” porta a porta” da diversi anni, già raggiungono. Senza dimenticare i  numerosi finanziamenti regionali ottenuti per la bonifica di discariche abusive nell’agro e quelli per lo smaltimento dell’amianto in possesso di privati cittadini. Lo scorso anno,anche grazie all’aiuto di tanti giovani volontari, i cittadini hanno potuto risparmiare ben 400.000 euro per il pagamento della famigerata Ecotassa, sfida che tutti insieme siamo chiamati ad affrontare anche quest’anno. In questa direzione va l’istallazione, resa possibile grazie ad un finanziamento della Regione Puglia di 150.000 euro del nuovo PEI (punto ecologico informatizzato), un’isola ecologica, che verrà inaugurata il prossimo mercoledì 29 aprile alle 18.00, sita in via Toniolo, nel centro cittadino, che consentirà a tutti i cittadini che conferiranno i loro rifiuti differenziati di poter accumulare Eco-Punti, con cui ottenere buoni spesa e buoni in carburante. Certo, si tratta di misure che sono legate, soprattutto, all’intento di sensibilizzare e incentivare il cittadino a differenziare, ciò in vista del nuovo servizio di raccolta che sicuramente potrà portare a soluzioni definitive e vantaggiose per i cittadini più virtuosi, come ad esempio sgravi Tari.  Il Partito Democratico, come sempre, sarà accanto all’Amministrazione in questa battaglia di civiltà che per essere vinta, però, ha bisogno della collaborazione di tutti i cittadini”.

© 2015, redazione. All rights reserved.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here