E’ stato pubblicato, sul sito del Comune di Martina Franca, l’Avviso per l’erogazione di contributi a sostegno di inquilini morosi incolpevoli.

La Delibera di Giunta Regionale, n. 2199 del 26 novembre scorso, ha destinato 5 milioni di euro quali premialità per i Comuni ad alta tensione abitativa (ovvero con problemi relativi all’alloggio) che finanzino  i cittadini costretti a non pagare l’affitto per la “morosità incolpevole”, viste i bruschi cambiamenti di reddito dovuti a malattie gravi, licenziamenti, cassa integrazione, mobilità.  L’Amministrazione comunale, aderendo a tale delibera di Giunta e avendo partecipato al contributo aggiuntivo della Premialità 2012 con un importo pari al 25% della stessa, ha emanato tale Bando destinato a chi non è in regola con i pagamenti di locazione.

Il candidato dovrà essere in possesso di alcuni requisiti fra cui cittadinanza italiana;  appartenenza a uno Stato dell’Unione Europea e residente in Italia da almeno 10 anni ovvero in Puglia da almeno cinque anni; residenza anagrafica nel Comune di Martina Franca da almeno un anno; titolare di un contratto di locazione ad uso abitativo regolarmente registrato; non aver richiesto in sede di dichiarazione dei redditi per l’anno 2013, la detrazione dei  redditi d’imposta prevista per gli inquilini di immobili ad abitazione principale con contratto stipulato; non possedere il diritto di proprietà, usufrutto uso o abitazione di altro immobile;  reddito del nucleo familiare, per effetto della riduzione, che non superi il limite di € 14.000,00.

Inoltre, alla data di presentazione della domanda di contributo il richiedente non deve aver corrisposto al locatore il canone relativo a 3 mensilità e, nell’anno 2013, non deve aver subito una riduzione pari almeno al 50% del reddito conseguito nel 2012 a causa di una o più situazioni documentate (licenziamento per cause non imputabili al lavoratore, accordi aziendali o sindacali con riduzione dell’orario di lavoro, cassa integrazione, collocazione in stato di mobilità, mancato rinnovo di contratti a termine o di lavoro atipico…)

 Le domande devono pervenire all’Ufficio Protocollo entro le ore 12.00 del 14 settembre 2014. I contributi saranno erogati  previa verifica della regolarità e completezza delle domande e rispetteranno l’ordine di arrivo delle stesse e fino ad esaurimento delle risorse disponibili  alla data del 31/12/2014.

“Nell’ottica delle politiche abitative, inoltre di concerto con il presidente della Commissione Servizi Sociali, Franco De Mita – dichiara l’assessore ai Servizi Sociali, Donatella Infante – abbiamo avviato una serie di concertazioni con le Organizzazione Sindacali degli inquilini al fine di valutare le ipotesi di defiscalizzazioni perseguibili in caso di sottoscrizione di contratto a canone concordato. Stiamo mettendo in campo tutte le risorse possibili per andare incontro alle esigenze di quanti versano in uno stato abitativo precario”

© 2014, redazione. All rights reserved.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here