Antonio Fumarola, consigliere comunale del NCD-UDC, punta il dito all’assessore ai Servizi Sociali di Martina Franca, Donatella Infante, riguardo alla questione dei contributi per i meno abbietti sugli affitti dell’anno 2012. L’Amministrazione ha diffuso una nota ufficiale in cui si dichiara che i contributi dei fitti da destinare ad inquilini morosi incolpevoli, per ragioni di povertà economica, sono in erogazione. Una dichiarazione che non ha convito il consigliere Fumarola, che in una nota ha dichiarato:“Apprendo dalle testate giornalistiche la risposta dell’assessore Infante e la notizia che finalmente, dopo alcuni ritardi, saranno erogati i contributi sugli affitti per l’anno 2012. Al contempo, non condividendo le parole di mera propaganda dell’assessore competente ai servizi sociali, parole che cadono nel vuoto e che senza ottemperare in direzione di alcuna risposta alla grave situazione in cui versano i cittadini martinesi meno abbienti, invito la Infante a dare maggiore importanza alle istanze dei cittadini economicamente più deboli e rispondere alle loro priorità ancora prima di rispondere al sottoscritto, quale consigliere comunale che per ventidue anni è sempre stato e continuerà a schierarsi dalla parte dei più deboli”.

In particolare parlando in termini di numeri, la cifra iniziale assegnata (Delibera di Giunta regionale n. 2199 del 26.11.2013) ammonta ad  94.427,94 euro ma l’Amministrazione martinese è intervenuta con un finanziamento delle proprie casse pari a 19.000,00 euro al fine di accedere ad una  premialità di 43.014,08 euro.

Ma a quanto pare, stando alle parole di Fumarola, i 19.000 euro conservati provengono dalle tasche dei cittadini stessi. “In termini di partecipazione – si legge nella nota del consigliere – per mezzo di risorse proprie da parte del comune di Martina Franca, consiglio all’assessore Infante di precisare che tale cifra, corrispondente a € 19.000 (fondi premialità), appartiene ai martinesi e perciò conseguenza dell’improvviso aumento della pressione fiscale che ha dovuto subire la gente di Martina Franca per la gestione tartassatrice; gestione a cui l’attuale amministrazione ha esposto molteplici servizi primari (aumenti asili nido, scuola bus, mense scolastiche ecc.)”.

Conclude Fumarola: “Sprono la Infante e la sua azione da amministratrice a dare risposta con azioni immediate affinché avvenga avviata anche l’erogazione dei contributi per l’anno 2013 (già spettanti nei mesi di giugno e luglio). Inoltre, come bensì farò nelle sedi opportune, chiederò spiegazioni allo stesso assessore competente sul destino del servizio per l’assistenza domiciliare, aspettando i tempi di attesa per il SAAD ed i termini per le gare d’appalto, restando in attesa che le chiacchiere si trasformino in fatti, affinché si concretizzi in qualcosa di tangibile la mole di fondi presenti nei piani di zona che tutt’ora sono intoccati”.

© 2014, redazione. All rights reserved.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here