Caldo record: dopo un inizio di luglio “scoppiettante” con il ciclone “Flegetonte”, ecco il ritorno di Caronte, con punte oltre i 40 gradi
bere1L’Italia torna nella morsa del caldo torrido. In settimana torna infatti Caronte. Il ciclone ‘africano’ porterà tanto sole ma anche tanto caldo e afa. Le temperature saliranno intorno ai 38° su molte città, con picchi di 40° sabato 18. E’ la fotografia scattata dagli esperti del sito ilmeteo.it, con picco previsto per sabato 18 da Nord a Sud. In realtàCaronte inizia ha già iniziato a conquistare l’Italia. Al mattino di oggi, lunedì 13 luglio, a parte nubi con isolate piogge e temporali  sul Nordest, e sull’Appennino settentrionale, sole prevalente con poche nubi sparse sul resto d’Italia. Temperature massime tra 29 e 34°. Sole e caldo più intenso a partire da domani, 14 luglio. E come sempre, arrivano i consigli di Asl ed esperti per combattere il caldo.
Aprire le finestre al mattino presto, alla sera e alla notte. Chiudere finestre, tapparelle e tende (molto utili quelle esterne) nelle ore più calde. Cercare di stare nei locali meno esposti al sole e più freschi. Rinfrescare gli ambienti con condizionatori ma con attenzione: la temperatura dentro casa non deve mai essere più bassa di 6-7 gradi rispetto all’esterno, per evitare sbalzi termici pericolosi per la salute. Il getto d’aria di condizionatori e ventilatori non deve essere troppo forte, e mai orientato verso le persone. Il pericolo maggiore che si corre con il caldo è la disidratazione. E’ perciò fondamentale bere tanto e mangiare cibi ricchi di acqua.  Bere molto e spesso, anche quando non si ha sete, evitando bibite gassate, zuccherate e ghiacciate. La bevanda migliore è sempre l’acqua, a temperatura ambiente o fresca: almeno 2 litri (8 grandi bicchieri) al giorno. Mangiare molta frutta e verdura, preferibilmente cruda e di stagione, anche frullata o centrifugata. Questi cibi sono una fonte di vitamine e sali minerali, oltre che di acqua. Vietati i cibi pesanti: fritti, umidi ed intingoli. Attenzione a questi sintomi: lingua e mucose orali secche, occhi infossati, aumento della temperatura corporea, nausea, aumento del battito cardiaco (tachicardia), abbassamento della pressione, aumento della respirazione, confusione mentale, torpore e debolezza, sono alcuni tra i sintomi provocati dalla disidratazione e presenti nel colpo di calore. Cosa fare in presenza di tali sintomi: chiamare subito il proprio medico, nel frattempo stendersi con le gambe sollevate, posandosi una pezzuola bagnata o una borsa del ghiaccio sulla fronte. Bere acqua.
In ogni caso, buona estate a tutti.

© 2015, redazione. All rights reserved.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here