Autobus in fiamme: le spiegazioni della’azienda Ferrovie Sud-Est
autobusIn relazione all’autobus delle Ferrovie Sud-Est che ha preso fuoco nella giornata di ieri, lunedì 21 settembre, alle porte di Avetrana, l’azienda ha diramato un breve comunicato stampa che riportiamo di seguito:

L’autobus delle Ferrovie Sud Est che ha preso fuoco oggi pomeriggio era stato da poco oggetto di accurata manutenzione. Il mezzo, un MyWay Irisbus Iveco, si è incendiato verso le 13.30 alle porte di Avetrana, mentre trasportava una trentina di studenti provenienti da Manduria. L’incendio sarebbe stato originato dalla rottura di un componente del motore. “Sono scattati immediatamente i protocolli di sicurezza – comunica la direzione tecnica delle FSE – che hanno consentito di allontanare immediatamente tutti i passeggeri dal mezzo.”

Le fiamme sono divampate quando gli studenti erano ormai lontani dal pullman che è andato completamente distrutto. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco. La direzione tecnica ha avviato un’indagine interna per ricostruire esattamente la causa di quanto accaduto.

Per la cronaca, il pullman era pieno di studenti pendolari quando ieri ha preso fuoco all’ingresso del paese. E’ stata la prontezza di spirito dell’autista a scongiurare il peggio, poichè l’uomo ha bloccato il mezzo e ha subito aperto le portiere invitando i passeggeri a scendere senza incidenti. Gli studenti, in gran parte minorenni, frequentano le scuole superiori di Manduria. L’intervento dei Vigili del Fuoco è avvenuto quando ormai il mezzo era completamente avvolto dalle fiamme. I carabinieri di Avetrana hanno dovuto bloccare la circolazione per impedire ai soliti ai curiosi di avvicinarsi al pullman che sarebbe potuto esplodere. Qualche genitore dei ragazzi avrebbe annunciato la presentazione di una denuncia alla magistratura.

(foto da corrieredelmezzogiorno.it)

© 2015, redazione. All rights reserved.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here