Grande serata di sport ad Alberobello, nella cornice del Cinema Teatro dei Trulli.

Sul palco sono stati premiate le eccellenze dello sport della città dei Trulli che nel 2016 si sono distinti nelle rispettive discipline e categorie.

Lo spaccato emerso racconta di un paese vitale e capace di far sintesi tra le realtà sportive del territorio, che nella serata di ieri hanno avuto il giusto riconoscimento ai sacrifici sostenuti per ottenere risultati di eccellenza.
“Lo sport è un mezzo formidabile di formazione ed educazione” ha detto dal palco il Presidente del Coni Puglia. Non si fa fatica a crederlo a giudicare dai risultati che le società sportive alberobellesi hanno ottenuto con le squadre dei più piccoli.

Dallo sci al volley, dal basket al tiro a segno, i giovani e i loro istruttori hanno raccontato come è possibile impegnarsi ogni giorno nella pratica sportiva per accrescere il proprio bagaglio di esperienze e allo stesso tempo per costruire qualcosa in grado di dar lustro alla propria comunità.


Grande l’impegno dell’Assessore comunale allo sport Piero Susca per favorire l’ottima riuscita della manifestazione. Assieme a lui, fondamentale è stato l’apporto della SPES Alberobello, storica società ciclistica del territorio che oltre a poter vantare numerosi successi in tutte le categorie agonistiche ha curato la seconda parte dell’evento, “Aspettando il Giro”.


Per celebrare i 100 giorni che ci separano dall’inizio dell’edizione numero 100 del Giro d’Italia, sul palco alberobellese sono intervenuti cinque ex corridori professionisti di primo piano: Stefano Casagranda, Elia Aggiano, Michele Laddomada, il campione locale e recordman pugliese per vittorie nel ciclismo Leonardo Piepoli e il due volte vincitore della corsa rosa Gilberto Simoni.

Simoni era certamente l’ospite d’onore della serata, e i ricordi della sua carriera costellata da sette podi al Giro non hanno certamente tradito le attese dei molti sportivi e tifosi presenti in sala.

La ventesima edizione del Giro d’Italia non mancherà di toccare la nostra regione, ed anzi, proprio ad Alberobello ci sarà l’arrivo della dodicesima tappa, con partenza da Castrovillari. Per quell’occasione ci si attende la cornice di pubblico delle grandi occasioni.

“Grazie alla Regione Puglia e ai buoni rapporti con RCS siamo riusciti ad ottenere che l’arrivo nel nostro paese arrivasse al termine di un percorso cittadino di 3.5km, in modo che anche grazie alle riprese TV gli spettatori di tutto il mondo possano ammirare le bellezze del nostro territorio” dichiara orgoglioso il Sindaco di Alberobello Michele Maria Longo.

Anche Gilberto Simoni, la cui intervista esclusiva a PugliaPress leggerete prossimamente, si è detto sorpreso dallo scenario in cui arriveranno i ciclisti: “Pensavo che questo paese fosse un museo, e invece ho avuto modo di vedere che c’è tanta vita, e certamente l’arrivo qui sarà in grado di stupire pubblico e corridori”

© 2017, Andrea Tarquilio. All rights reserved.

Condividi
Previous articleAlberobello, Giornata della Memoria
Next articleAlberobello, Giro d’Italia opportunità e non solo
Andrea Tarquilio
Mi occupo di informazione dal 2010, collaborando con diverse testate dell’Area Metropolitana di Bari. Le parole sono lo strumento più potente per comunicare con gli altri, per raccontare il mondo attraverso fatti e storie. Questo per me significa scrivere, puntare dritto sulla verità portando per mano chi legge. Mi interesso di politica, musica ed arte, nel tempo libero mi dedico a questi campi.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here