Si svolgerà il prossimo 17 luglio un evento il cui scopo è quello di sensibilizzare sulla necessità di rendere fruibili le bellezze architettoniche di Alberobello a tutti, compresi coloro chehanno difficoltà motorie.
Al fine di promuovere una sensibilizzazione su specifiche problematiche e di aprire il centro storico della cittadina UNESCO di Alberobello a chi, normalmente, ha problemi di mobilità e percezione sensoriale, l’Associazione Turistica Pro Loco di Alberobello, in collaborazione con l’Ass. “Giancarlo Sumerano Onlus”, l’Ass. Culturale “Le mani incatenate” di Bari e con l’Assessorato ai Servizi Sociali del Comune di Alberobello, ha pensato di organizzare l’evento “Alberobello senza barriere: nuovi segni su percorsi comuni”, che avrà luogo il giorno 17 luglio 2014 a partire dalle ore 18:00 con visite guidate su tragitti senza impedimenti per le carrozzine e con l’apporto di una traduttrice LIS.

Grazie alla capacità progettuale e propositiva dell’Ass. “Giancarlo Sumerano Onlus”, la prima parte della giornata mirerà a creare anche presupposti organizzativi e logistici affinché uno specifico percorso possa essere segnalato e disponibile per turisti con disabilità motoria.

Alle ore 20:30 – grazie alla disponibilità dell’assessore Giuseppe Ricci, di Lisa Mancini e dell’Hotel Lanzillotta di Alberobello – presso Piazza Ferdinando IV, ci sarà un incontro-dibattito che verterà sul tema: “Nuovi segni su percorsi comuni: vivibilità, affettività e relazioni.”

Coordinato dalla dottoressa Feldia Loperfido, docente di Psicologia dell’Educazione presso L’Università di Bari, l’evento serale – con l’aiuto di esperti come Martino Girolamo e Mariagrazia Carucci e con il contributo di Michele Caiati e Dario Palazzo dell’Ass. Culturale “Le mani incatenate” – porrà l’attenzione anche su una sfera più intima del mondo della disabilità.

 “Vivere” pienamente e liberamente, infatti, dovrebbe prescindere da una specifica corporeità.

© 2014, redazione. All rights reserved.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here