Mancano poco più di 100 giorni al momento tanto atteso da una nutrita comunità di sportivi e cittadini. Il prossimo 12 maggio la centesima edizione del Giro d’Italia farà tappa in Valle d’Itria, concludendosi ad Alberobello. Dopo un impegno costante per ottenere questo importante risultato, la città comincerà domani, martedì 24 gennaio il percorso di avvicinamento all’arrivo della settima tappa del Giro del Centenario.

A partire dalle ore 16.30, presso la Sala Consiliare di Alberobello si terrà un incontro sulle opportunità conseguenti all’avvenuto ottenimento della tappa, per presentare e condividere le strategie per poter ottenere il massimo ritorno da questo importante quanto storico momento turistico/sportivo.

I dati dell’ONT Italia (Osservatorio Nazionale Turismo) indicano infatti che un italiano su quattro sceglie la meta delle proprie vacanze in funzione dell’offerta sportiva per un giro d’affari stimato il 6,3 miliardi di euro. La condivisione delle strategie di gestione di un evento di portata internazionale come il Giro d’Italia è ancor più importante alla luce di queste cifre.

L’evento di maggior rilievo in vista del prossimo Giro d’Italia ad Alberobello è però quello che si terrà presso il Cinema Teatro dei Trulli a partire dalle 17.00, quando durante il secondo “Galà dello Sport” verranno premiate le società sportive e gli atleti alberobellesi distintisi nel 2016. A seguire il ciclismo tornerà protagonista della serata con “Aspettando il Giro d’Italia – cosa significa ‘correre’ il Giro”. Testimonial dell’iniziativa sono tre ex corridori professionisti di tutto rispetto: il brindisino Elia Aggiano, il crispianese Michele Laddomada e l’idolo locale Leonardo Piepoli, il ‘Trullo volante’.

La star della serata sarà Gilberto Simoni, vincitore di due Giri d’Italia, nel 2001 e nel 2003. Il trentino di Palù di Giovo è riconosciuto da tutti come uno dei più forti scalatori italiani degli ultimi vent’anni ed è tra i pochi corridori capaci di aver vinto almeno una frazione nelle principali corse a tappe (Giro d’Italia, Tour de France e Vuelta a España).

© 2017, Andrea Tarquilio. All rights reserved.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here