Sono stati sorteggiati, questa mattina, dieci nominativi che potranno edificare privatamente cappelle gentilizie e funerarie sui suoli del Cimitero comunale. Tra l’altro, da ieri pomeriggio alle 14.00 è stata riattivata la corrente elettrica al cimitero che era stata staccata a causa di un disguido tra l’Ente e l’Enel. Il Sindaco ha comunque richiesto al Dirigente di relazionare per accertare le responsabilità dell’accaduto

L’iniziativa aperta al pubblico si è svolta nella Sala degli Uccelli di Palazzo Ducale dove a dirigere i lavori è stato il Dirigente dell’Ufficio Tecnico, Giuseppe Mandina. Presenti anche i tecnici del Comune, il Sindaco Franco Ancona, l’assessore Gianfranco Palmisano e i consiglieri comunali Antonio Martucci e Antonio Lafornara.
A seguito della pubblicazione di un bando pubblico, dal 10 aprile al 10 giugno, sono state presentate 32 domande. Sorteggiati i dieci cittadini che potranno edificare, l’estrazione è continuata al fine di istituire una graduatoria triennale da cui attingere nell’eventualità di ulteriori suoli da assegnare.
Già lo scorso anno, con lo stesso metodo, ne erano stati aggiudicati 37.
I cittadini estratti hanno dieci giorni di tempo, a far data dal sorteggio, per rinunciare e sessanta dalla determina di approvazione provvisoria per versare l’intera somma prevista; entro tre mesi dall’assegnazione definitiva sarà poi stipulato l’atto di concessione.

«Si conclude un procedimento trasparente che ha permesso di dare risposta alla richieste di tanti cittadini che da anni chiedevano questi suoli», affermano da palazzo ducale.

© 2014, redazione. All rights reserved.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here